enchanting tree

THE ENCHANTING TREE DI TORD BOONTJE

Rami di metallo lavorati a mano, foglie saldate una ad una, anemoni laccati di bianco... Tord Boontje reinventa il rituale della degustazione, un momento interamente Perrier-Jouët.

Ispirato dalle volute di questi iconici anemoni, Tord Boontje ha immaginato un albero dalle linee fluide, una scultura vegetale in cui si dispiegano anemoni e... flûtes. Sospesi nell'aria per preservare tutta la freschezza dello champagne, i calici avvolgono di luce i rami dorati, riflettendo le gocce d'acqua che imperlano il secchiello del ghiaccio. Una creazione raffinata e moderna, interamente Perrier-Jouët, che sublimerà la degustazione della cuvée Belle Epoque.

L'artista Tord Boontje, nato nel 1968 nei Paesi Bassi, ha studiato design industriale alla Design Academy di Eindhoven (1986-1991), poi al Royal College of Art di Londra (1992-1994), prima di fondare il proprio studio di design a Londra nel 1996. Trae ispirazione dalla natura ed esplora incessantemente le relazioni che legano quest'ultima alla tecnologia: l'associazione con la Maison Perrier-Jouët era dunque inevitabile. “Le mie idee vengono dalle passeggiate nei boschi e dall'osservazione dell'interazione tra la luce e gli elementi naturali” spiega il designer, che rifiuta di associare il modernismo al minimalismo.